Scoperta l'origine della vita sulla Terra,
ecco come si è formato il dna umano

Scoperta l'origine della vita sulla Terra, ecco come si è formato il dna umano
Scoperta l'origine della vita sulla Terra, ecco come si è formato il dna umano
2 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Settembre 2017, 19:06 - Ultimo aggiornamento: 16 Settembre, 07:55

Scoperta l'origine della vita? Il Dna sulla Terra potrebbe essere 'natò grazie al ghiaccio interstellare. Le molecole arrivate sul nostro pianeta con l'impatto dei meteoriti potrebbero infatti aver dato origine ai mattoni del Dna. Lo indica l'esperimento descritto sulla rivista Chemical Communications e condotto dai ricercatori dell'università di York, guidati da Paul Clarke.





Da tempo si teorizza che gli amminoacidi, i mattoni della vita, siano comparsi sulla Terra prima del Dna, portando alla formazione di una delle sue molecole fondamentali. Ma questo nuovo studio elimina i dubbi. I ricercatori hanno visto che i composti organici 'precursorì degli amminoacidi - gli amminonitrili - sono in grado di combinare le molecole del ghiaccio instellare per avviare la formazione di una molecola fondamentale del Dna, il deossiribosio. «Le molecole base dei mattoni del Dna devono essere arrivate da qualche parte. O erano presenti sulla Terra quando si sono formate, o sono giunte dallo spazio, con una doccia di meteoriti», commenta Clarke. Precedenti studi avevano dimostrato che ci sono alcune molecole nello spazio arrivate sulla Terra nel ghiaccio di una cometa.

«Ciò ci ha spinto a vedere se potevano essere usate per produrre uno dei mattoni del Dna. Se ciò fosse risultato possibile, allora voleva dire che un mattone del Dna era presente prima degli amminoacidi», continua. I ricercatori sono riusciti a dimostrare che gli amminonitrili possono essere stati il catalizzatore, lo stimolo che ha unito le molecole interstellari - formaldeide, acetaldeide, glicolaldeide - prima che iniziasse la vita sulla Terra. Combinate insieme queste molecole producono i carboidrati, tra cui il desossiribosio, mattone del Dna.

«Abbiamo dimostrato che i mattoni interstellari - formaldeide, acetaldeide e glicolaldeide - possono essere convertiti in una sorta di 'pentolonè biologico per gli ingredienti della vita. È un meccanismo plausibile con cui le molecole dello spazio interstellare, arrivate sulla Terra con i meteoriti, possono essersi trasformate in desossiribosio, molecola vitale per tutti i sistemi viventi», conclude Clarke. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA