Scompare nel nulla lo chef italiano
di Cipriani, Zamperoni giallo a New York

Scompare nel nulla lo chef
italiano di Cipriani, Zamperoni
giallo a New York
Risulta scomparso dallo scorso fine settimana a New York l'italiano Andrea Zamperoni, capo chef del ristorante Cipriani Dolci al Grand Central Terminal. Lo rende noto la polizia americana. A denunciare la sua scomparsa è stato Fernando Dallorso, direttore del ristorante Cipriani Dolci, che al New York Post ha spiegato di non avere più notizie del ristoratore da lunedì, quando non si è presentato al lavoro.




Trentatré anni, Zamperoni vive a Woodside, nel Queens, ed è originario di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi. I suoi coinquilini hanno riferito di averlo visto per l'ultima volta sabato sera, al termine del suo turno di lavoro. Lo chef lavorava a New York da poco più di un anno e in precedenza aveva lavorato per la stesso ristorante a Londra.

«Ci uniamo all'apprensione della famiglia, nella speranza che il caso venga risolto rapidamente, e ci affidiamo alla competenza delle autorità della polizia di New York perché si arrivi a notizie positive e a una conclusione felice della vicenda». Lo afferma Elia Delmiglio, sindaco di Casalpusterlengo, contattato dall'Adnkronos, sulla scomparsa a New York di Andrea Zamperoni, originario di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi, e capo chef del ristorante Cipriani Dolce nell'hotel Grand Central Terminal.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 22 Agosto 2019, 11:54 - Ultimo aggiornamento: 22-08-2019 12:03

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO