Il rapper Walkie si suicida per non andare in guerra: «Non sono pronto a uccidere per nessun ideale»

Il rapper Walkie si suicida per non andare in guerra: «Non sono pronto a uccidere per nessun ideale»
Il rapper Walkie si suicida per non andare in guerra: «Non sono pronto a uccidere per nessun ideale»
2 Minuti di Lettura
Sabato 1 Ottobre 2022, 16:49

Il rapper russo Ivan Petunin, noto come Walkie, si è suicidato per evitare di andare in guerra in Ucraina. Lo riferisce Nexta.tv. Il giovane in un video postato sui social, poco prima di compiere il gesto estremo, e diventato virale, dice: «Non sono pronto per uccidere per nessun ideale». Petunin, 27 anni, era diventato celebre con la pubblicazione nel 2018 dell'album "Metal".

Walkie si è suicidato: «Non sono pronto a uccidere per nessun ideale»

Il suicidio del rapper  Walkie ha suscitato grande choc in Russia. Ivane Petunin  che aveva prestato servizio nell'esercito russo, ha pubblicato su Telegram un video in cui annunciava il peggio: «Se stai guardando questo video non sono più vivo, non posso prendere il peccato dell'omicidio sulla mia anima e non voglio. Non sono pronto a uccidere per nessun ideale», ha detto. Il giovane si è suicidato a Krasnodar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA