Danneggia un Picasso da 23 milioni di euro alla Tate Modern Gallery: ventenne nei guai

Martedì 31 Dicembre 2019
Rovina volontariamente un Picasso da 23 milioni di euro: ventenne nei guai

Ha danneggiato volontariamente un Picasso da 20 milioni di sterline (23 milioni di Euro) conservato alla Tate Modern Gallery di Londra. Così un giovane di 20 anni  è stato messo sotto accusa e resterà in custodia cautelare fino alla prima udienza fissata per il 30 gennaio. L'episodio, di cui dà notizia la Bbc, è avvenuto il 28 dicembre scorso. Il dipinto rovinato - avrebbe subito uno strappo secondo le informazioni che sono trapelate - è un Busto di donna del 1944.

L'opera raffigura l'amante di Picasso Dora Maar e fu dipinta a Parigi nel maggio del 1944, durante gli ultimi mesi dell'occupazione nazista. In un primo momento la galleria d'arte, tra le più famose, si era rifiutata di fornire indicazioni sull'opera danneggiata, limitandosi ad assicurare che il danno era stato sottoposto all'esame degli specialisti di conservazione dell'istituto.

La polizia londinese, tuttavia, ha rivelato altri dettagli. L'uomo, Shakeel Massey, è accusato di vandalismo ed è apparso in tribunale ieri, dove il giudice ha fissato la data dell'udienza preliminare.
   

Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio, 18:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA