Due borseggiatori rom fermati sul tram
li chiamavano "mani di velluto"

Due borseggiatori rom
fermati sul tram: li
chiamavano "mani di velluto"
Due giovani di 18 e 15 anni, conosciuti come “mani di velluto” per la loro bravura nel borseggiare, sono stati fermati stamattina a Roma. I due, provenienti dal campo rom di Tor San Lorenzo, sono stati avvistati e bloccati questa mattina dai Carabinieri sul tram 8 in zona Circonvallazione Ostiense, durante un tentativo di borseggio.

Vittima una turista spagnola, che soltanto dopo essere stata raggiunta e avvertita dai due Carabinieri in borghese della Compagnia Roma Piazza Dante, si è resa conto di essere stata borseggiata. Accompagnata poi in caserma, la turista ha potuto sporgere denuncia e riavere indietro il suo portafoglio.

Sempre in caserma, è stato trattenuto in cella il maggiorenne dei due giovani borseggiatori, mentre il minorenne, è stato accompagnato presso il centro di accoglienza per minori di Roma Virginia Agnelli, restando comunque entrambi a disposizione degli inquirenti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 13 Giugno 2019, 13:59 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2019 18:39

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO