"La bistecca è cotta male, non pago"
Turista picchiato da quattro camerieri

Martedì 22 Settembre 2015 di Michele Fullin
Il turista aggredito e la trattoria Casanova

VENEZIA - La lite per il conto al ristorante è degenerata in una zuffa dentro il locale e in un pestaggio vero e proprio all’esterno. È accaduto a Venezia in campo San Zulian, il crocevia tra le calli che portano direttamente in piazza San Marco sotto gli occhi di decine e decine di turisti: un turista è stato pestato a sangue da quattro camerieri in divisa, in vacanza con la moglie per festeggiare i 20 anni di matrimonio.

All’origine di tutto sarebbe stato il diverbio su una pietanza non gradita all’ospite e il conseguente conto, che si è rifiutato di pagare. La coppia si era fermata per pranzo alla trattoria Casanova, un nuovo locale del centro di proprietà di un imprenditore di origine albanese che gestisce con successo altri locali a Venezia da almeno 15 anni. Secondo la testimonianza resa dalla moglie, lui si era lamentato di una bistecca, chiedendo di cambiarla e al diniego dei camerieri aveva detto che non avrebbe pagato quel piatto. «I camerieri hanno reagito malamente e violentemente - ha raccontato - anche con minacce verbali e gestuali». «In un baleno - riferiscono dei passanti ancora presenti in campo - il turista è stato scaraventato a terra. Lo hanno colpito con pugni e calci fino a quando è caduto»...

Ultimo aggiornamento: 10:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA