Rigopiano, via all'udienza preliminare: parenti
in aula con le foto dei morti sulle magliette

Rigopiano, via all'udienza
preliminare: parenti in aula
con le foto dei morti
Questa mattina nell'aula 1 del palazzo di giustizia di Pescara, davanti al Gup Gianluca Sarandrea, è iniziata terrà la prima udienza preliminare relativa all'inchiesta principale sul disastro dell'Hotel Rigopiano di Farindola (in provincia Pescara) nel quale morirono 29 persone. Rischiano il processo 24 imputati, tra i quali l'ex prefetto di Pescara Francesco Provolo, l'ex presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco e il sindaco di Farindola
Ilario Lacchetta, ai quali si aggiunge la società Gran Sasso Resort
Spa.

I parenti delle vittime sono comparsi in aula con le foto dei defunti sulle magliette. «È solo l'inizio di una lunga lotta, ma oggi siamo qui a chiedere giustizia. Una giustizia che non ci
ridarà indietro i nostri familiari, ma che potrà servire affinché tragedie come quella di Rigopiano non succedano più. Ci dobbiamo credere». Lo ha detto Annamaria, sorella di Silvana Angelucci morta a 48 anni con il marito Luciano Caporale, di 52, nell'albergo a Farindola, in provincia di Pescara, il 18 gennaio 2017.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 16 Luglio 2019, 10:31 - Ultimo aggiornamento: 16-07-2019 22:39

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO