Coltello alla gola: «Dammi il telefono»
Arrestato baby rapinatore di 16 anni

Coltello alla gola: «Dammi il telefono» Arrestato baby rapinatore di 16 anni
2 Minuti di Lettura
Martedì 17 Gennaio 2017, 14:09 - Ultimo aggiornamento: 16:27
MESTRE - Rapina del cellulare un 21enne puntandogli un coltello alla gola, poi si allontana ma viene fermato poco dopo dalla polizia: il malvivente ha solo 16 anni. Il fatto è accaduto nella tarda serata di lunedì 16 gennaio, teatro dell'episodio via Carducci a Mestre. Un 21enne rumeno stava passeggiando quando il giovane gli si è avvicinato armato e si è fatto consegnare l'IPhone 4 della vittima. Preso il bottino, il 16enne ha imboccato via Piave, nel frattempo al vittima ha chiamato il 113. Gli agenti hanno rintracciato il malvivente nei pressi della stazione ferroviaria: riconosciuto dalla vittima, è stato trovato in possesso del cellulare appena rubato, ma non del coltello.

Portato in Questura i poliziotti hanno scoperto che si trattava di un minorenne di origine marocchina ed era conosciuto con un alias (a nome di un ipotetico 17enne tunisino) dalle forze dell'ordine, si era inolrte allontanato da una comunità protetta per minori del Piemonte nel dicembre scorso. Al termine degli atti redatti nei suoi confronti, il giovanissimo nordafricano è stato posto in stato d’arresto per il reato di rapina e associato al carcere minorile di Treviso, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria minorile.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA