Raffaele, 48 anni, muore per il virus. Lascia la moglie e due figli. «Peggiorato nel giro di una settimana»

Giovedì 30 Aprile 2020 di Emiliana Costa
Raffaele, 48 anni, muore per il virus. Lascia la moglie e due figli. «Peggiorato nel giro di una settimana»
Raffaele, 48 anni, muore per il virus. Lascia la moglie e due figli. «Peggiorato nel giro di una settimana» . Raffaele Laghi - 48enne residente a San Lorenzo in Noceto, tra Forlì e Predappio - non ce l'ha fatta. È morto a causa del coronavirus la notte tra il 28 e il 29 aprile, a causa dell'aggravarsi delle sue condizioni.

LEGGI ANCHE: Parrucchieri e centri estetici, si riapre in anticipo: la decisione della regione Emilia Romagna. Cosa succede nelle Marche

Raffaele, sposato con due figli, era responsabile commerciale nella cooperativa Forlì Ambiente e si dedicava attivamente al volontariato, aiutando realtà africane come la Tanzania. Come riporta Il Resto del Carlino, si era sentito male lo scorso 6 marzo, rimanendo a casa dal lavoro. Le sue condizioni però sarebbero peggiorate nel giro di una settimana. Raffaele è stato ricoverato in terapia intensiva all'ospedale Bufalini di Cesena. Poi il tragico epilogo.

Lo ricorda il sindaco di Predappio, Roberto Canali: «È una perdita grave per la nostra comunità. Era molto conosciuto per l'impegno sociale e il suo altruismo».

  Ultimo aggiornamento: 1 Maggio, 09:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA