California, positivo dopo una festa, si pente su Facebook: «Sono stato superficiale». E muore pochi giorni dopo

Venerdì 3 Luglio 2020
Positivo dopo una festa, si pente su Facebook: «Sono stato superficiale». E muore pochi giorni dopo
Si è scoperto positivo al Coronavirus, dopo aver partecipato a una festa a Riverside, in California. Poco prima di morire ha scritto un post  su Facebook in cui confessa di essersi pentito per la sua superficialità, «ho messo a rischio la salute della mia famiglia». E raccomanda a tutti di rispettare le regole. «Spero di sopravvivere», ha scritto. Ma non ce l'ha fatta. Thomas Macias, un camionista di 51 anni, ha partecipato a un barbecue con gli amici a Lake Elsinore, non lontano da Los Angeles e poco dopo il party, ha iniziato a sentirsi male. Il cognato, intervistato dalla Nbc, ha raccontato che, nel periodo di lockdown, Macias usciva solo se necessario, perché era in sovrappeso e aveva il diabete.

LEGGI ANCHE: Entra in una casa all'alba, con un vetro spaccato sgozza una donna e ferisce gravemente il marito /Chi sono le vittime

All'inizio di giugno, quando il governatore della California, Gavin Newsom, ha allentato le restrizioni sul distanziamento sociale, Macias ha deciso di partecipare a una festa a Lake Elsinore per rivedere i suoi amici. Dopo qualche giorno uno degli amici che era al barbecue lo ha contattato per comunicargli che aveva il Coronavirus e che era già a conoscenza della malattia quando aveva preso parte alla festa, ma non credeva di poter contagiare nessuno, perché asintomatico. Macias ha fatto subito il tampone, ma il 18 giugno scorso ha scoperto di essere positivo e, dopo un peggioramento istantaneo, il 21 giugno è morto.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, le Marche tornano a zero: nessun nuovo positivo nelle ultime 24 ore/ I tamponi analizzati in tutta Italia in tempo reale

Il giorno prima di morire aveva scritto su Facebook: «Sono uscito un paio di settimane fa ... a causa della mia stupidità ho messo a rischio mia madre, le mie sorelle e la salute della mia famiglia. È stata un'esperienza molto dolorosa. Non è uno scherzo. Se devi uscire, metti la mascherina e rispetta il distanziamento sociale... Spero che con l'aiuto di Dio riuscirò a sopravvivere». La storia di Macias ha fatto il giro del web. 

 


 



  Ultimo aggiornamento: 11:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA