Pornhub nei guai, il sito denunciato da 40 donne: «Ha guadagnato dai video delle violenze sessuali subite»

Pornhub nei guai, il sito denunciato da 40 donne: «Ha guadagnato dai video delle violenze sessuali subite»
Pornhub nei guai, il sito denunciato da 40 donne: «Ha guadagnato dai video delle violenze sessuali subite»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Dicembre 2020, 19:50 - Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre, 11:59

Pornhub, uno dei siti pornografici più famosi e visitati al mondo, nei guai con la legge. Il noto portale è infatti stato denunciato da 40 donne, vittime di una truffa a luci rosse e ritrovatesi, contro la loro volontà, protagoniste di diversi video hard pubblicati sul web.

LEGGI ANCHE: 

Il caso di Pornhub si lega strettamente ad un altro scandalo recente, quello della casa di produzione Girls Do Porn. Secondo il tribunale di San Diego, negli Stati Uniti, 22 ragazze di età compresa tra i 18 e i 25 anni sarebbero state ingannate e costrette a girare video pornografici. Per questo i giudici avevano condannato Girls Do Porn a risarcire le ragazze per 13 milioni di dollari.

Nei giorni scorsi, invece, lo scandalo ha travolto Pornhub: sul portale sono stati scoperti video di violenza sessuale su donne e minori. Ora, con l'accusa di omesso controllo, ci sono 40 donne, già vittime della truffa hard di Girls Do Porn, che hanno deciso di querelare Pornhub: lo riporta anche la BBC. Il portale, infatti, non avrebbe accolto le richieste di cancellare quei video e per questo il caso è approdato in tribunale: le vittime chiedono un milione di dollari a testa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA