Pizzeria cerca personale: «Anche svogliato e maleducato». L'annuncio fa il giro dei social

Domenica 20 Febbraio 2022
Pizzeria cerca personale: «Anche svogliato e maleducato». L'annuncio fa il giro dei social

LECCE - In ristoranti, bar e pizzerie non bastavano il Covid e le relative chiusure: ora a metterli in difficoltà c'è anche l'assenza o la difficoltà nel reperire personale. E un ristoratore pugliese, con un post su Facebook, ha scelto le parole giuste per rimarcare il problema e attirare l'attenzione: accade a Lecce e il protagonista della vicenda è Marco Paladini, titolare della pizzeria 'I Paladini' insieme al fratello Stefano, nel quartiere Stadio.

 

«Cerco personale che non sappia fare nulla, va bene anche svogliato maleducato e di qualsiasi presenza. Per i giorni lavorativi: decidete voi!», scrive Paladini, lanciando la provocazione: da mesi infatti si parla di come i ristoratori non riescano a trovare personale soprattutto tra i giovani, mentre dall'altra parte si ribatte sottolineando le paghe non particolarmente generose da parte dei datori di lavoro.

 

LEGGI ANCHE 

Con si trovano camerieri e baristi. Bramucci (Confcommercio): «Stanno diventando virali sul web i video dell'ultimo giorno di lavoro»

Anche lo stesso Paladini, presidente dei maestri pizzaioli gourmet salentini di Confcommercio, scrive il Quotidiano di Puglia, conferma la difficoltà di trovare personale disposto a normali turni di lavoro, con una paga di circa 50 euro al giorno: un problema ormai dilagante in tutto il settore della ristorazione, già provato da due anni di pandemia. «Si presentano in pochi - dice - e quelli che lo fanno non hanno esperienza e quindi gli viene offerto di meno oppure ne hanno ma non vogliono essere assicurati perché percepiscono il reddito di cittadinanza. in questo modo non riusciamo a chiudere la squadra».

Ultimo aggiornamento: 11:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA