La pizza più cara al mondo? È quella di Renato Viola: «Altro che Briatore». Ecco quanto costa

La pizza più cara al mondo? È quella di Renato Viola: «Altro che Briatore». Ecco quanto costa
La pizza più cara al mondo? È quella di Renato Viola: «Altro che Briatore». Ecco quanto costa
di Federica Portoghese
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Agosto 2022, 07:22

Pensavate per caso che la pizza più cara al mondo fosse quella di Flavio Briatore? Bene vi sbagliavate di grosso, è Renato Viola a vincere il guinness world records con la sua "Luigi XIII". Quanto costa la sua pizza? Il prezzo supera di gran lunga l'immaginazione...Parliamo di 8.300 euro, no non è un errore di battitura e ci sono realmente due zeri. Scioccante, ma cosa ha realmente di speciale questa pizza? 

Renato Viola, gli ingredienti della pizza più cara del mondo: costa 8300 euro

Renato Viola, chef cilentano pubblicizza sul suo sito, con orgoglio, la sua pizza da ottomila e trecento euro. Ci sono alcuni elementi che la rendono esclusiva ed estremamente pregiata, coma la lievitazione naturale dell’impasto, di 72 ore, che viene condito con il sale australiano di Murray River.

Inoltre in questa pizza lussuosa ci sono tre diversi tipi di caviale (Oscietra Royal Prestige, Kaspia Oscietra Royal e Beluga Kaspia), oltre ai gamberoni rossi di Acciaroli, aragosta di Palinuro, cicala del Mediterraneo. L'ingrediente speciale? due gocce di cognac Luigi XIII Remy Martin.

Lo chef in persona si reca a casa del cliente

Per una pizza così speciale, una consegna altrettanto speciale. È Renato Viola, in persona, a portare a domicilio dei clienti la lussuosa pizza, accompagnato da un sommelier e da un altro chef per cucinarla direttamente in casa e farla gustare appena sfornata. C'è da dire che 8.300 è il prezzo di partenza in Italia, a New York il costo sale anche a 15mila euro. Le richieste sono tantissime, ha spiegato lo chef, soprattutto da parte divip, calciatori e miliardari che desiderano provare qualcosa di nuovo.

Per un prezzo così esagerato, oltre ad essere la pizza più cara del mondo, si spera sia la più buona...

© RIPRODUZIONE RISERVATA