A Piacenza come in Fight Club: «Risse tra ragazzi,
tutto organizzato sui social». Ecco come funziona

Martedì 23 Ottobre 2018
A Piacenza come in Fight Club: «Risse tra ragazzi, tutto organizzato sui social». Ecco come funziona

Risse organizzate sui social, come nel film Fight Club, una folle moda che spopola tra i ragazzi. Accade a Piacenza, dove solo nell’ultimo weekend sono stati identificati 63 giovani (sei sono finiti in caserma) dopo che è emersa questa clamorosa e pericolosa nuova tendenza: ci si dà appuntamento sui social, si fissa un appuntamento e poi si scatena la violenza.

Adesca una 12enne su Whatsapp e la violenta: «Anche sesso virtuale». L'orco era un giovane di 21 anni

Gli inquirenti hanno ricostruito le dinamiche: tutto parte da una decina di ragazzini, che sui social organizza la rissa con decine di spettatori, come se fosse un flash mob, uno spettacolo organizzato. Secondo il questore di Piacenza, Pietro Ostuni (l’ex capo di gabinetto della Questura di Milano il cui nome fu legato al caso Ruby, ndr), il fenomeno è in aumento: «La polizia postale sta scandagliando il web per risalire a video, foto e ai profili che li hanno postati - ha detto - Mi rivolgo a genitori e insegnanti: fate attenzione ai vostri ragazzi».

Ultimo aggiornamento: 14:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA