Pescatori torturano uno squalo a morte,
le immagini choc pubblicate in rete

Lunedì 16 Settembre 2019 di Alessia Strinati
Hanno torturato uno squalo fino ad ucciderlo tra risa e schiamazzi.  Robert Benac III, 30 anni, di Bradenton, Florida, insieme ad altri 2 uomini, hanno legato uno squalo sul retro di una barca e poi lo hanno trascinato fino ad ucciderlo. Tutto è stato immortalato in un video, che è stato messo in rete, diventando virale e facendo però scattare una denuncia nei confronti dei 3. 

Benac è stato condannato a dieci giorni di prigione, a una multa di 2.500 dollari e dovrà svolgere 250 ore di servizio in un rifugio per animali. Il capitano della barca ha patteggiato come Benac e ha avuto anche lui 10 giorni di reclusione, metre il terzo uomo presente sull'imbarcazione è stato riconosciuto come estraneo ai fatti. Il 30enne e il capitano non solo hanno trascinato l'animale, ma lo hanno costretto a bere birra e gli hanno sparato, come mostrano altri filmati sempre diffusi sul web.

Contro di loro si sono mobilitati non solo diversi attivisti, ma anche molti pescatori, che hanno giudicato le loro azioni come deplorevoli. 
 
  Ultimo aggiornamento: 16:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA