Quattro giovani intossicati dal monossido in una casa di montagna a Villa Celiera: un 22enne è in coma. Uno dei ragazzi sarà trasferito a Fano

Domenica 17 Ottobre 2021 di Patrizia Pennella
Pescara, 4 giovani romani intossicati dal monossido in una casa di montagna a Villa Celiera: un 22enne è in coma

Quattro giovani romani sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio in una casa di montagna a Villa Celiera, nel Pescarese, e uno di loro è in coma. I quattro giovani, tutti ricoverati in ospedale, erano in vacanza per il weekend in una casa di montagna.

 

Un giovane è in coma

Il più grave è un 22enne (D. H. di Roma): intubato, in coma all'ospedale di Chieti, verrà trasferito all'Umberto Primo di Roma. In condizioni serie anche una 19enne (A.B. di Fiumicino), al momento ricoverata all'ospedale dell'Aquila. anche lei in nottata sarà trasferita all'Umberto I della Capitale.

Destano meno preoccupazione le condizioni di un 22enne ( D.C. di Roma) e di un'altra 19enne (F. B. anche lei di Roma): attualmente all'ospedale di Penne (Pescara), il 22enne verrà a breve trasferito a Fano, nelle Marche, per il trattamento in camera iperbarica. 

All'origine di tutto ci sarebbe il malfunzionamento di una caldaia a muro.

 

L'allarme

 

L'allarme è stato lanciato nel primo pomeriggio dalla proprietaria di casa. Poi i soccorritori sono riusciti a mettersi in contatto con una delle ragazze, che era ancora cosciente (si tratta di F. B.). La ragazza ha detto di avere un forte mal di testa e che gli altri ragazzi non si svegliavano, allora l'operatore del 118 ha detto alla giovane di spalancare le finestre e arieggiare i locali. Sul posto è intervenuto subito dopo un'ambulanza il 118, con due elicotteri. Nell'abitazione, per tutti gli accertamenti del caso, sono intervenuti anche i carabinieri e i vigili del fuoco. Sono in corso indagini per verificare il motivo del malfunzionamento della caldaia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA