Angela in coma farmacologico. Il fratello:
«Rischia l'amputazione della gamba»

Angela in coma farmacologico.
Il fratello: «Rischia
l'amputazione della gamba»
Angela in coma farmacologico.
Il fratello: «Rischia
l'amputazione della gamba»
Angela Grignano, la giovane trapanese rimasta gravemente ferita ieri mattina nell'esplosione di Parigi, potrebbe rischiare l'amputazione di una gamba. Lo scrive il fratello, don Giuseppe Grigagno, in un messaggio whatsapp inviato ai suoi parrocchiani e pubblicato dal sito Trapanisì: «Dall’ospedale ci dicono che stanno operando.





​L’esplosione non ha colpito nessun organo vitale, tuttavia risultano gravemente danneggiati una mano e una gamba. Per la mano i medici sono riusciti a salvare tutto. Per la gamba la cosa è più complessa, risultano recise molti vasi sanguigni e nervi, stanno provando a recuperare il più possibile senza arrivare alla più peggiore delle ipotesi che è l’amputazione. 

Per ora la tengono in coma farmacologico finché non vedono come reagisce la gamba all’operazione. La mia famiglia ringrazia per le preghiere e perché con l’aiuto del Signore risulta passato per lei il pericolo di perdere la vita! Speriamo possa andare tutto ancora per il meglio… Accompagnateci con la vostra preghiera e affetto».

Angela, dopo aver concluso gli studi alla Sapienza di Roma, si era trasferita a Parigi per cercare spazi nel mondo dell'arte e dello spettacolo. Per dieci anni aveva frequentato a Xitta, la frazione di Trapani dove viveva coi genitori (papà elettricista e mamma casalinga), una scuola di danza, la «Crisalide».  A Parigi Angela aveva trovato lavoro in un hotel Ibis, e ieri, quando è avvenuto l'incidente, si trovava proprio accanto alla boulangerie esplosa, in rue de Trevise.

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 13 Gennaio 2019, 09:46 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2019 11:43

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO