Padre vince causa su madre No vax: sì al vaccino per il figlio di 13 anni

Venerdì 17 Dicembre 2021
Padre vince causa su madre No vax: sì al vaccino per il figlio di 13 anni

Una sentenza pronunciata dal giudice tutelare del tribunale di Firenze ha dato il via libera alla vaccinazione per un 13enne la cui madre è una 'no vax'. La causa era stata avviata dal padre del bambino, favorevole che il figlio fosse vaccinato contro il Covid. «Mio figlio è già stato vaccinato - racconta l'uomo - adesso è molto contento, prima ogni volta che doveva andare da qualche parte con gli amici doveva fare un tampone».

 

LEGGI ANCHE:

L'incubo dei teenager ostaggio di Omicron: non possono fare la terza dose e il green pass rischia di essere accorciato. Sarebbero tagliati fuori dalla vita sociale

 

«L'ho fatto per la sicurezza di mio figlio - spiega il padre - e per rispetto degli altri, soprattutto di chi soffre di patologie». Adesso che è arrivato il via libera anche per la fascia di età 5-11 anni, il padre sta pensando di avviare una causa per vaccinare i due figli più piccoli. Nella causa è stato assistito dall'avvocato Gianni Baldini, presidente regionale dell'Associazione matrimonialisti in Toscana: «Si tratta della prima pronuncia del tribunale di Firenze sul tema - spiega Baldini - ma anche del primo caso in Italia che riguarda non un grande minore, ma un piccolo minore», cioè non un adolescente ma un ragazzino di più giovane età. Nel decreto del tribunale, il giudice «attribuisce al solo padre il potere di decisione in ordine alla somministrazione di vaccino anti Covid» al figlio minorenne. 

Ultimo aggiornamento: 17:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA