Ventenne uccide a coltellate la sorella nel sonno: «L'aveva vista flirtare col suo ragazzo»

Faitha Marzan, 21 anni, aveva scoperto che tra la sorella e il fidanzato, con cui aveva una relazione da 5 anni, stava nascendo qualcosa, così ha deciso di vendicarsi

Ventenne uccide a coltellate la sorella nel sonno: «L'aveva vista flirtare col suo ragazzo»
Ventenne uccide a coltellate la sorella nel sonno: «L'aveva vista flirtare col suo ragazzo»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 13:57

Uccide la sorella dopo aver scoperto che aveva flirtato con il suo ragazzoFatiha Marzan, 21 anni, ha ucciso sua sorella minore, Sayma Marzan, 20 anni, mentre si trovavano nella loro camera da letto nella casa di famiglia di Orlando. La giovane avrebbe scoperto che la sorella  e il suo fidanzato si sentivano da tempo, così in preda alla gelosia l'ha uccisa.

La gelosia

Faitha aveva scoperto che tra la sorella e il fidanzato, con cui aveva una relazione da 5 anni, stava nascendo qualcosa. Pare che il giovane avesse anche detto alla 20enne di essersi innamorato di lei. Accecata dalla gelosia Faitha ha quindi organizzato una terribile vendetta: ha acquistato un "set di coltelli in stile pugnale" da Amazon due settimane prima del delitto e poi, nella loro camera, al buio, ha accoltellato la sorella.

La 21enne ha nascosto i coltelli in un armadio e ha aspettato che i membri della sua famiglia andassero a letto prima di commettere il delitto. Subito dopo ha chiamato la polizia e quando sono arrivati gli agenti il corpo di Sayma giaceva privo di vita in un lago di sangue. Fatiha ha poi confessato di aver accoltellato Sayma tre o quattro volte al cuore, raccontando quello che la sorella aveva fatto con il suo fidanzato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA