Fedeli senza mascherina, parroco interrompe la messa e chiama i vigili urbani

Lunedì 27 Dicembre 2021 di Michele Narcisi
Fedeli senza mascherina, parroco interrompe la messa e chiama i vigili urbani

A messa senza mascherine: il parroco sospende la messa. È successo a Nereto (Teramo), il giorno di Natale, durante la funzione solenne nella chiesa della Madonna del Suffragio. Ad officiarla, don Mario Merletti, che è anche parroco a Poggio Morello, cappellano all'ospedale Val Vibrata, e a Nereto da meno di tre mesi, da quando il vescovo l'ha nominato per sostituire don Roberto Camerucci.


Ad inizio della messa, don Mario è stato avvertito della presenza di due fedeli - un uomo e una donna - in chiesa senza mascherina e ha intimato loro di indossarla. Al loro rifiuto, il sacerdote ha avvertito le forze dell'ordine. Funzione religiosa interrotta, attimi di tensione e, alla fine, celebrazione religiosa portata a termine. Determinante è stato l'intervento dei vigili urbani.

«All'inizio della messa - racconta don Mario Merletti, sacerdote di lungo corso, per qualche tempo frate al convento Madonna degli Angeli di Mosciano - un collaboratore della parrocchia mi ha segnalato che due persone non indossavano la mascherina. Li ho invitati a farlo, ai ripetuti dinieghi non ho potuto far altro che avvertire i carabinieri. Ci sono stati momenti di tensione, ma la sicurezza doveva e dovrà essere sempre rispettata, anche in chiesa». Ad avviare questi immediatamente sono stati i vigili urbani, che operano proprio a pochi metri dalla chiesa del Suffragio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA