Accende il barbecue e viene avvolto da una fiammata: Filippo muore a 20 anni per le ustioni

Accende il barbecue e viene avvolto da una fiammata: muore a 20 anni per le ustioni
Accende il barbecue e viene avvolto da una fiammata: muore a 20 anni per le ustioni
2 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Luglio 2022, 15:49 - Ultimo aggiornamento: 17:25

Una fiammata improvvisa lo ha investito mentre stava accendendo in barbecue ed è stato trasportato in ospedale con ustioni gravissime. La sequenza di una tragedia che ha sconvolto una famiglia di Casoria, in provincia di Napoli: Filippo Marzatico, molto conosciuto in città, di soli 20 anni è morto così, in maniera terribile, ustionato da una improvvisa fiammata sprigionata dal barbecue nella sua abitazione.

Muore ustionato per accendere il barbecue

Il ragazzoè deceduto all'ospedale di Frattamaggiore, dove era intubato, per sopraggiunte complicazioni cliniche, prima di un trasferimento all'ospedale Cardarelli di Napoli. La salma è stata restituita ai familiari. Il giovane, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Casoria intervenuti nella sua abitazione in via Toscanini, ieri sera avrebbe acceso una griglia da barbecue, utilizzando l'alcool etilico per alimentare il fuoco. La fiammata di ritorno lo avrebbe ustionato in varie parti del corpo.

Investito da una fiammata

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Casoria, intervenuti sul posto, il 20enne aveva poco prima acceso una griglia da barbecue, utilizzando l'alcool etilico per alimentare il fuoco. La fiammata di ritorno lo ha ustionato in varie parti del corpo. Per lui purtroppo non c'è stato nulla da fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA