Schianto in auto mentre torna dal lavoro: morto barman di 43 anni

Lunedì 26 Luglio 2021 di Manlio Biancone
Schianto in auto mentre torna dal lavoro: morto barman di 43 anni

Cristian Norandini, 43 anni di Carsoli, è morto dopo un tragico incidente lungo la strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Brindisi, in Puglia. Cristian era alla guida della sua Panda e lo scontro è avvenuto con una Fiat Punto guidata da un ragazzo ventenne di Cellino San Marco che è stato portato in ospedale in condizioni critiche. Sulla dinamica dell’incidente stanno indagando i Carabinieri di San Pietro Vernotico, per ora si sa che l’impatto è stato violentissimo, e potrebbe essere stato causato da una manovra azzardata della Fiat Punto. I veicoli si sono ridotti ad un groviglio di lamiere, e per estrarre Christian Norandini e l’altro ragazzo si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno lavorato per alcune ore per estrarli fuori. La salma è stata trasportata presso l’obitorio di San Pietro Vernotico, e dopo l’autorizzazione del Magistrato dovrebbero tenersi i funerali già nella giornata di oggi, mentre martedì le spoglie mortali di Cristian dovrebbero tornare a Carsoli ,dove risiede la madre, con la celebrazione del rito funebre presso la Chiesa Parrocchiale di Santa Vittoria.

L’incidente si è verificato poco dopo le 4 di domenica: l’impatto è stato così violento che entrambi i veicoli si sono ridotti a un groviglio di lamiere, uno ha anche perso il motore. Il guardrail si è deformato dopo il violento urto dei mezzi. Per il 43enne non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo per i numerosi traumi riportati. Le auto sono state rimosse e poste sotto sequestro.

Christian stava tornando a casa dopo un duro turno di lavoro nel bar che si trova a piazza del Popolo di San Pietro Vernotico. Era stata una serata speciale e aveva dovuto preparare aperitivi e cocktail per tutta la serata. Era bravissimo e stimato nel suo lavoro e tutti lo cercavano per le sue specialità che aveva creato nel tempo. La vittima: era noto tra i frequentatori del locale anche per i suoi modi educati e gentili. Da quanto racconta chi lo conosce, l'uomo ha sempre lavorato nel mondo della ristorazione girando l'Italia, da un paio di anni, dall'inizio della pandemia era tornato a San Pietro, aveva trovato lavoro nei locali della zona e per i suoi modi di fare gentili aveva conquistato i clienti. Anche ieri sera era in piazza per preparare aperitivi e cocktail. La notizia della sua morte si è sparsa subito a Carsoli e tanti i messaggi di condoglianze, postati sul web, da parte di amici e parenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA