Roberto ucciso dal Covid a 40 anni. Aveva scritto agli amici: «Ho paura mi devono intubare»

Roberto Villotta, ucciso dal Covid a 40 anni
Roberto Villotta, ucciso dal Covid a 40 anni
di Marco Corazza
2 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Dicembre 2020, 10:46

Vinto dal covid a 40 anni, si è spento ieri pomeriggio Roberto Villotta di Fossalta di Portogruaro, in provincia di Venezia. Villotta era stato ricoverato al Covid hospital di Jesolo a inizio mese. «È dura - aveva scritto Roberto in un messaggio inviato agli amici - Se il mio quadro clinico non migliora mi devono intubare». Dopo una settimana i sanitari lo avevano intubato. A inizio settimana si era negativizzato, ma il Coronavirus purtroppo aveva compromesso i polmoni. Trasferito in Terapia intensiva a San Donà, Villotta non è riuscito a superare il difficile periodo di convalescenza. Nel pomeriggio di ieri il 40enne si è spento. Una notizia che ha lasciato sgomento tutto il Portogruarese e la Destra Tagliamento, dove Villotta era molto conosciuto. Da sempre attivo nel settore pubblicitario, aveva lavorato proponendo spazi pubblicitari nei cinema e al teatro Verdi di Pordenone.  

LEGGI ANCHE
 

LEGGI ANCHE
 

LEGGI ANCHE

© RIPRODUZIONE RISERVATA