Poliziotta di 46 anni trovata morta in casa: a dare l'allarme un collega

Mercoledì 8 Luglio 2020 di Matteo Bianchini
Poliziotta di 46 anni trovata morta in casa: a dare l'allarme un collega

La poliziotta Carla Covitti, 46 anni, mamma di due figli, è stata trovata morta in casa. Il corpo senza vita è stato scoperto nel primo pomerggio di oggi nella sua abitazione di Tortoreto, in via Corradino D’Ascanio, dove viveva da sola con il suo cane. I vigili del fuoco sono stati chiamati da un collega che proprio oggi doveva accompagnare la Covitti da un medico a fare una visita di controllo. Ma, giunto alla sua abitazione, la donna non ha risposto né al campanello né al cellulare così il collega si è allarmato e ha chiamato i soccorsi. 

LEGGI ANCHE: Schianto in moto: muore a 32 anni volontario della Croce Rossa

Giunti dal distaccamento di Nereto, i vigili del fuoco hanno forzato l'ingresso e hanno trovato la donna senza vita nella camera da letto. Il 118 ha provato a rianimare la poliziotta, ma non c'è stato nulla da fare. Il decesso con ogni probabilità è dovuto a un infarto. L'ecchimosi che aveva sul volto è dovuta alla caduta a terra a causa dell'improvviso malore. La donna da tempo soffriva di problemi cardio-vascolari.

Carla Covitti era molto stimata e apprezzata per il suo lavoro alla polizia stradale di Giulianova. L'agente era originaria di Pescara. Sotto choc i colleghi, molti sono andati sul posto, anche la stessa comandante Nadia Carletti si è precipatata a Tortoreto appena saputa la notizia della tragica scomparsa. Il magistrato, essendo chiara la causa della morte, non ha disposto l’autopsia e ha dato subito il nulla osta per la sepoltura

Ultimo aggiornamento: 16:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA