I carabinieri suonano per arrestarlo
lui armato usa il figlio come scudo

I carabinieri suonano
per arrestarlo: lui armato
usa il figlio come scudo
MONTESILVANO - I carabinieri suonano a casa per arrestarlo e lui impugna la pistola e la punta contro i militari. Quando ha capito che sarebbe finito in carcere, ha usato il figlio piccolo come scudo e ha tentato la fuga dalla finestra ma è stato bloccato e portato in caserma. È successo questa mattina a Montesilvano, alle porte di Pescara, dove un uomo, già noto alle forze dell'ordine e sottoposto ai domiciliari nella sua abitazione, doveva essere arrestato in base a un ordine di custodia cautelare in carcere.





Questa mattina, all'esecuzione  del provvedimento, i militari hanno dovuto fronteggiare l'uomo che aveva in casa una pistola vera e non ha esitato a puntarla contro di loro. E solo il saper operare dei militari ha scongiurato il peggio. L'uomo, dopo aver usato il figlio come scudo , è stato tratto in arresto. Recuperata la pistola e 500 grammi di marijuana, un casa c'erano 500 euro in contanti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Ottobre 2019, 12:10 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2019 12:33

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO