Ragazzina molestata da due bengalesi
"Papà aiuto". E lui li prende a calci e pugni

La spiaggia del Blue Monn al Lido
La spiaggia del Blue Monn al Lido
di Lorenzo Mayer
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Luglio 2015, 17:00 - Ultimo aggiornamento: 17:41
LIDO DI VENEZIA - Due cittadini stranieri, originari del Bangladesh, hanno tentato di importunare due quattordicenni mentre stavano facendo tranquillamente il bagno sulla spiaggia del "Blue Moon" al Lido e se le sono “buscate di santa ragione”.

Questo il racconto di un pomeriggio di forte tensione, vissuto sulla spiaggia libera in piazzale Bucintoro, affollata, a quell’ora, da centinaia di bagnanti. È accaduto martedì verso le 17. Turisti e residenti, intenti a prendere il sole, hanno assistito a un “fuori programma”: prima sono volate parole grosse poi si è andati anche oltre. Il padre di una delle due ragazzine, che era in riva al mare distante poche decine di metri, allarmato dalle urla della figlia, ha capito che qualcosa non andava. Ha inseguito i due sconosciuti bloccandoli e ne è seguita anche una colluttazione.



In riva al mare sono volati calci e pugni. Sull’arenile sono intervenuti, per primi, i bagnini di salvataggio che garantiscono la sorveglianza nella spiaggia. Per riportare la calma è intervenuta anche una pattuglia della polizia municipale, con quattro agenti in divisa, chiamati da alcuni bagnanti, allarmati dalla situazione.



Ora la posizione dei due uomini del Bangladesh - che sono stati identificati - è al vaglio delle forze dell’ordine che dovranno stabilire come procedere.
© RIPRODUZIONE RISERVATA