Ventimiglia, migrante muore folgorato sul treno: si era aggrappato ai cavi dell'alta tensione

È stato il macchinista a fermare il treno, dopo che è scattato l'allarme per un'avaria al sistema elettrico

Ventimiglia, migrante muore folgorato sul treno: si era aggrappato ai cavi dell'alta tensione
2 Minuti di Lettura
Martedì 1 Febbraio 2022, 21:35

Per riuscire a raggiungere la Francia di nascosto è salito sul tetto di un treno aggrappandosi ai cavi dell'alta tensione. Un migrante è morto folgorato su un treno regionale francese, all'altezza di frazione Latte, a Ventimiglia. Sul posto sono intervenuti il personale sanitario del 118, con i vigili del fuoco e la polizia ferroviaria. Al momento è impossibile conoscerne l'età e la provenienza visto che il cadavere era carbonizzato. È stato il macchinista a fermare il treno, dopo che è scattato l'allarme per un'avaria al sistema di conduzione elettrico.

L'uomo si era aggrappato ai cavi dell'alta tensione sul tettuccio, nella speranza di raggiungere la Francia senza farsi vedere. Quando il macchinista è uscito ad accertarsi di cosa stesse accadendo, ha visto un rogo sul tetto di un vagone e da lì sono partite le operazioni di soccorso. Secondo quanto riporta la Stampa, si era nascosto nel vano superiore della carrozza del treno francese, che ospita il pantografo ed i fili di alta tensione. La linea ferroviaria per la Francia è rimasta interrotta dalle 12.30 circa, fino alle 14.30. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA