Metro Roma, incidenti scale mobili:
arrestati quattro dipendenti Atac

Metro Roma, incidenti
scale mobili: arrestati
4 dipendenti Atac
Dalle prime ore di questa mattina è in corso un'operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, che ha fatto luce sulle cause che hanno determinato il grave incidente che causò il ferimento di numerose persone alla fermata della metro Repubblica il 23 ottobre 2018, nonché sulle cause che determinarono il guasto alla scale mobili della fermata metro Barberini il 21 marzo 2019.



VIDE

La Squadra Mobile di Roma ed il Commissariato Viminale stanno eseguendo un'ordinanza di applicazione di misura cautelare interdittiva a carico di 4 persone dipendenti di Metro Roma e Atac. Frode nelle pubbliche forniture e lesioni personali colpose aggravate i reati contestati. I particolari verranno illustrati alle 12 in un incontro con la stampa che si terrà in Procura alla presenza del Procuratore Aggiunto, Paolo Ielo.
 

  La stazione Repubblica della Linea A della metropolitana di Roma è rimasta chiusa per 246 giorni in seguito al crollo delle scale mobili che coinvolse alcuni tifosi del Cska Mosca che stavano cercando di raggiungere lo stadio Olimpico per vedere la loro squadra. Dal 23 ottobre, la fermata venne riaperta all'alba del 26 giugno, con il sollievo dei tantissimi pendolari e residenti che per oltre otto mesi hanno dovuto fare a meno di uno degli snodi principali nel centro città, al quale seguì poi anche la chiusura di Spagna e Barberini. La prima rimase chiusa per un mese e mezzo e riaprì lo scorso maggio, mentre la seconda è ancora chiusa, dopo essere stata dissequestrata. Ad oggi le scale mobili sono fuori servizio in numerose fermate dell'intera metropolitana di Roma: otto sulla linea A, sei sulla linea B e una sulla linea C.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Settembre 2019, 08:39 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2019 09:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO