Meteo, trovati tre cadaveri in mare e in un fiume in Liguria. Nel Lazio allerta gialla per 24 ore

Domenica 4 Ottobre 2020
Meteo, trovati due corpi in mare a Ventimiglia e Sanremo. Nel Lazio allerta gialla per 24 ore

Maltempo, giornata meno tragica rispetto a ieri sul fronte meteo, ma purtroppo giungono ancora brutte notizie dal Nord-Ovest dell'Italia. Due corpi sono stati ritrovati in mare tra Sanremo e Ventimiglia, un terzo è affiorato nel fiume Roya sempre a Ventimiglia. Il corpo, un uomo, è stato ritrovato questa mattina nelle acque antistanti la località Tre Ponti di Sanremo tra i detriti della mareggiata e del maltempo delle ultime ore. A notarlo un poliziotto che stava facendo jogging e ha dato l'allarme. Il secondo cadavere invece è stato ritrovato sulla spiaggia a Ventimiglia. In entrambi i casi è intervenuta la capitaneria di porto insieme ai carabinieri. Non si esclude che possa trattarsi di alcune delle persone scomparse durante l'ultima ondata di maltempo in Francia. Nella zona di Ventimiglia e dell'estremo Ponente ligure non risultano segnalazioni di scomparsi. Nella valle Roya oggi un elicottero dei Vigili del Fuoco italiani ha portato a valle una famiglia di 4 malgari, tra i quali due persone anziane, in alpeggio della località Casterino, a Tenda. Un altro malgaro, in un altro alpeggio della zona, ha preferito restare in alta montagna.

Un terzo cadavere è stato trovato in Liguria dopo il violento maltempo che ha colpito la regione nelle ultime ore. Il corpo era lungo il fiume Roya, in località Trucco, frazione di Ventimiglia. Non sono stati al momento ancora indentificati gli altri due copri trovati stamani su due spiagge della Liguria, ancora a Ventimiglia e a Sanremo. Si ipotizza che possano essere vittime del maltempo anche se non risultano finora persone disperse nella regione



Cirio: basta toppe. «È finito il tempo di mettere toppe e tamponi, è arrivata l'ora di interventi strutturali che risolvano le situazioni una volta per tutte». Così il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, in valle Tanaro (nel Cuneese) per visitare i paesi colpiti dall'alluvione dei giorni scorsi. «Martedì - ha detto il governatore - porterò al ministro Lamorgese, al Viminale, una prima stima complessiva dei danni in Piemonte e, soprattutto, parlerò della necessità di una regia istituzionale che risolva i problemi».


Po salito di 6 metri. In seguito ai nubifragi, nelle ultime 24 ore il livello del fiume Po è salito di sei metri e sono sotto pressione anche i laghi Maggiore e di Como. È quanto emerge da un'elaborazione della Coldiretti sulla base del monitoraggio dell'Agenzia interregionale per il fiume Po (Aipo). Il rapido innalzamento del Po, si legge in una nota della Coldiretti, «è emblematico della situazione di sofferenza del bacino idrografico del Nord in cui si sono verificate esondazioni dei corsi d'acqua con frane e allagamenti, morti e dispersi». Gravi i danni nelle campagne, con raccolti distrutti e animali dispersi.



Allerta meteo gialla nel Lazio. «Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l'avviso di condizioni metereologiche avverse con indicazione che dal pomeriggio di oggi e per le successive 18-24 ore, si prevedono sul Lazio: precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati. Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e pertanto inoltrato un bollettino con allerta gialla per criticità idrogeologica e criticità idrogeologica per temporali su tutte le zone di allerta del Lazio». Lo comunica in una nota la Protezione Civile del Lazio.

 

Ultimo aggiornamento: 16:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA