Scandalo mense scolastiche, il catalogo
degli orrori nei piatti dei bimbi

Scandalo mense scolastiche, il catalogo degli orrori nei piatti dei bimbi
di Viviana Lanza
2 Minuti di Lettura
Sabato 26 Settembre 2015, 09:55 - Ultimo aggiornamento: 10:53
ROMA - Un dente nel piatto. Pasta e ceci mal confezionati, riso galleggiante in acqua, pomodori cinesi fatti passare per prodotti di qualità, parmigiano grattugiato senza etichettatura e data di scadenza, carne congelata e conservata non sempre nel rispetto delle norme, cibo scongelato e in qualche caso ricongelato. Anche questo finiva nei menu dei piccoli delle scuole materne e elementari. Nel migliore dei casi le portate, pur cucinate nel rispetto delle regole previste dai capitolati speciali, venivano distribuite fuori orario e arrivavano sui banchi degli alunni scotte o immangiabili. Ci sono stati casi in cui i genitori si sono lamentati, come accaduto alla mensa di una materna di Casalnuovo, casi in cui i piccoli hanno accusato fastidi e casi in cui poteva andare anche peggio.



Il 19 marzo 2013 alla scuola Tigli di Casalnuovo in uno dei piatti della mensa scolastica viene trovato un dente umano, sembra essere il pezzo di una protesi. La direzione scolastica segnala l’incidente alla ditta dei Summa, poco dopo i gestori della mensa sono al telefono per contattare il loro amico ispettore dell’Asl per capire come muoversi. Ipotizzano un sabotaggio da parte di qualche concorrente e si preparano a farsi trovare in regola all’ispezione che l’amico prontamente e tempestivamente annuncia.



Ai dipendenti vengono fatte indossare le mascherine, i locali vengono tirati a nuovo. «Hanno trovato una sala operatoria» commenteranno poi, soddisfatti del buon esito dell’ispezione in cucina e in azienda che, a parere degli inquirenti,non fu accurata come quella dei Nas che, per una pura coincidenza, seguì di poche ore quella dell’Asl, rilevando anomalie ma in relazione a questioni burocratiche. Sì che quella del dente nel piatto finisce per rivelarsi una circostanza fortuita.
© RIPRODUZIONE RISERVATA