Meloni-Boschi, lite alla Camera sulle lacrime di Bellanova. Maria Elena si infuria

Giovedì 21 Maggio 2020 di Simone Canettieri
Meloni-Boschi, lite alla Camera. La leader FdI irride Bellanova e Maria Elena si infuria
Giorgia contro Maria Elena. E viceversa. E così la Camera diventa il ring dello scontro tra Meloni, leader di Fratelli d'Italia, e Boschi, regina di Italia Viva. Al centro le ormai celebre lacrime del ministro Teresa Bellanova. Gli animi si accendono quando Meloni replica all'intervento del premier Giuseppe Conte in Aula. Nel suo j'accuse la presidente di FdI è tranchant:  «L'unico settore che rilanciate grandemente - incalza la leader di Fdi - è quello degli scafisti, della tratta del terzo millennio, che grazie a voi da domani ricomincerà a fare più soldi di ieri. Ed è l'unico, e questo effettivamente fa venire da piangere anche a me», dice Meloni richiamando le lacrime della ministra.


Bellanova, «e forse anche a qualcuno che si chiede cosa rimane di autentico del M5S, perché aver dovuto mollare anche su questo, in cambio del sostegno renziano al sommo scarceratore di boss, Alfonso Bonafede, non deve essere stato facile per voi».

La replica di Boschi è empatica e molto dura: «Che lei, da donna a donna, attaccasse la ministra Bellanova per le lacrime non me lo sarei aspettata. Quando avrà fatto le tre di notte per salvare posti di lavoro seguendo 79 crisi occupazionali, come la Bellanova, potrà parlare, non prima».


Da qui il finale: «Io rispetto le sue idee anche se non le condivido, ma lei deve rispettare la storia personale e politica della Bellanova, che da bracciante, sindacalista e politica merita rispetto e non di essere derisa per le lacrime», ha aggiunto la capogruppo di Iv sempre rivolgendosi alla leader di FdI. 

Montaruli. "Da donna a donna ricordo alla collega Maria Elena Boschi che Giorgia Meloni e' stata tra le prime e tra i pochi ad esprimere solidarieta' al ministro dell'Agricoltura quando in molti, anche da sinistra, la insultavano per il suo abbigliamento. Il presidente di Fratelli d'Italia non ha criticato le lacrime del ministro Bellanova ma l'oggetto della sua commozione. Piuttosto che lanciare accuse infondate, quindi, il capogruppo di Italia Viva ci sveli cosa le ha detto di cosi' strabiliante il presidente del Consiglio Conte per far cambiare in due ore il parere a lei e a Renzi sull'inadeguato ministro della Giustizia Bonafede". Lo afferma Augusta Montaruli, deputato di Fratelli d'Italia.
Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 18:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA