Medicina, nuovi test d'ingresso: prove ad aprile e luglio, ok a studenti dal penultimo anno di superiori

Medicina, i nuovi test d'ammissione per l'anno accademico 2023/2024 fissati per aprile e luglio
Medicina, i nuovi test d'ammissione per l'anno accademico 2023/2024 fissati per aprile e luglio
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Settembre 2022, 17:18 - Ultimo aggiornamento: 19:33

Per il prossimo anno accademico, 2023/2024, l'ammissione ai corsi di laurea di Medicina e chirurgia, Odontoiatria e protesi dentaria e Medicina veterinaria sarà divisa in due sessione: aprile e luglio. L'ammissione alle facoltà avverrà dopo il superamento della prova d'esame «Tolc» (Test OnLine Cisia), che sarà però ripetibile più volte. È stato infatti pubblicato il decreto che riforma le prove di accesso, messo a punto dal ministro uscente dell'Università, Cristina Messa. Potrenno partecipare alle prove tutti coloro che sono iscritti all'ultimo o penultimo anno delle scuole superiori italiane o estere.

Date e modalità d'iscrizione

Come da decreto «Le date, non sono ancora state prefissate, ma probabilmente verranno stabilite entro il mese di novembre 2022. Per ciascuna sessione dei Tolc la somministrazione dei test verrà effettuata in presenza presso la sede scelta dal candidato all'atto dell'iscrizione alla prova. Il test può essere sostenuto in una qualsiasi sede scelta dal candidato nel momento dell'iscrizione, anche se diversa da quella della futura immatricolazione. I candidati, invece, dei Paesi non UE residenti all'estero sono tenuti all'iscrizione e al successivo svolgimento del test TOLC presso la sede in cui intendono presentare istanza di inserimento nella graduatoria di merito locale. Per poter partecipare ai test, i candidati devono iscriversi attraverso il sito web del Cisia www.cisiaonline.it entro i termini e nel rispetto delle procedure che verranno indicate, per ogni anno accademico, con un provvedimento della competente Direzione generale del ministero dell'Università e della Ricerca».

«L'iscrizione al test consentirà al candidato di accedere anche alle esercitazioni, ai Mooc (Massive Open Online Courses) disciplinari per ogni materia contenuta nel test Tolc, agli esiti delle prove sostenute anche in confronto ai risultati in forma aggregata ottenuti dagli altri partecipanti nello stesso periodo, che costituiscono uno strumento per valutare il proprio posizionamento, al materiale e alle iniziative in tema di orientamento e accesso predisposte dagli atenei. In aggiunta, indipendentemente dalla richiesta di iscrizione al test Tolc», fa sapere il dicastero, «saranno disponibili sul sito dedicato all'accesso programmato gestito dal Mur (https://accessoprogrammato.miur.it/2022/) informazioni e strumenti gratuiti, messi a disposizione dalle diverse sedi universitarie, come supporto all'orientamento in ingresso e per il miglioramento della preparazione iniziale dei candidati».

Sia per il Tolc-Med (accesso a medicina e chirurgia, odontoiatria e protesi dentaria) sia per il Tolc-Vet (accesso a medicina veterinaria) le prove avranno una durata di 90 minuti nel corso dei quali i candidati dovranno rispondere a 50 quesiti divisi in 4 principali sezioni: comprensione del testo e conoscenze acquisite negli studi, biologia, chimica e fisica, matematica e ragionamento. Una volta sostenuta la prova, il candidato dovrà compilare, online attraverso il portale Universitaly (www.universitaly.it), l'istanza di inserimento nella graduatoria di merito. Infine, per formare le graduatorie nazionali di accesso, viene utilizzato, su indicazione del candidato, il miglior punteggio ottenuto tra quelli conseguiti nell'anno 2023 per l'anno accademico 2023/2024, mentre per il 2024/2025 viene usato il miglior punteggio ottenuto nell'anno 2024 o in quello precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA