Matteo Mutti, il campione di poker morto per coronavirus a 29 anni

Giovedì 2 Luglio 2020
Prima la leucemia, poi il Covid: Matteo Mutti, il campione di poker italiano, muore a 29 anni
Stroncato a soli 29 anni dal coronavirus. In Valtellina è lutto nel mondo del poker per la scomparsa del campione Matteo Mutti, di Tirano (Sondrio). In tanti, sui social, hanno voluto esprimere il proprio dolore per la scomparsa del giovane valtellinese, stimato da molti, oltre che per le sue doti pokeristiche anche per quelle umane.

LEGGI ANCHE: Piero Chiambretti: «Il coronavirus mi ha cambiato. Non so se tornerò in tv»


Matteo Mutti, che avrebbe compiuto 30 anni ad agosto, aveva già vinto una battaglia contro la leucemia. Ma il suo sistema immunitario, già notevolmente indebolito, non è riuscito a sconfiggere anche il Covid.

Nella sua brillante carriera ha conquistato due anelli Wsop Circuit e un titolo Ipt ed Ept ed una quarantina di cash per circa 300mila dollari.
Ultimo aggiornamento: 14:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA