Matteo è morto: il 18enne colpito alla tempia dal fratello non ce l'ha fatta

Martedì 19 Gennaio 2021
Matteo è morto: il 18enne colpito alla tempia dal fratello non ce l'ha fatta

CHIETI - Matteo Giansalvo è morto: il 18enne colpito alla tempia dal fratello non ce l'ha fatta. 

 

Matteo Giansalvo è stato dichiarato morto. La sua vita era appesa a un filo che si è spezzato. Il 18enne di Miglianico in coma irreversibile nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Pescara, era stato colpito alla tempia dal fratello Giuseppe, 21 anni, durante un litigio in casa, domenica all'ora di pranzo, per il possesso di un rullo da pittura. Un solo colpo, sferrato con la parte metallica del rullo, che ha provocato effetti devastati sulla testa del ragazzo. 

Il fratello 21enne del ragazzo è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di tentato omicidio, dopo aver colpito alla tempia Matteo durante una lite. Domenica scorsa, 17 gennaio 2021, i due giovani si apprestavano a riprendere dei lavori di tinteggiatura in casa, in contrada Elcine, quando il 21enne ha colpito alla testa il fratello con il rullo usato per la pittura. A chiamare il 118 era stato proprio il 21enne, resosi conto della gravità delle condizioni del fratello, trasportato in elisoccorso all’ospedale di Pescara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA