Massimo Bochicchio, morto in incidente sulla Salaria il broker delle truffe ai vip. Il testimone: «Moto ha preso fuoco prima dello schianto»

Domani era prevista la terza udienza del processo a suo carico. L'uomo era agli arresti domiciliari

Incidente sulla Salaria, moto esplode e prende fuoco: centauro muore carbonizzato (foto Reporter-Montesacro)
Incidente sulla Salaria, moto esplode e prende fuoco: centauro muore carbonizzato (foto Reporter-Montesacro)
di Flaminia Savelli
2 Minuti di Lettura
Domenica 19 Giugno 2022, 18:47

Massimo Bochicchio, il broker romano delle truffe ai vip, è morto oggi in un incidente di moto sulla via Salaria all'altezza del civico 879. Il corpo del motociclista a cui era intestata la moto, carbonizzato, dovrà essere sottoposto a riconoscimento. 

Bochicchio, attualmente agli arresti domiciliari, era finito sotto processo a Roma dopo essere stato accusato di aver truffato anche alcuni vip e personaggi dello sport, come l'attaccante della Roma Stephan El Shaarawy e l'ex mister dell'Inter Antonio Conte. Domani era prevista la terza udienza del suo processo. 

I soccorsi

I soccorritori hanno assistito a una scena infernale. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco, la protezione civile, il 118, i carabinieri, la polizia e gli agenti della polizia locale. La moto è andata completamente distrutta, sia dallo schianto sia dalle fiamme. 

Il giallo sulla dinamica

Secondo testimoni la moto si sarebbe incendiata mentre l'uomo era ancora in sella e avrebbe sbandato solo in un momento successivo. Il mezzo è stato sequestrato e si procvederà con accertamenti tecnici. Fatto sta che l'anno scorso anche un collaboratore di Bochicchio era morto in circostanze misteriose.  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA