Si toglie la vita in casa, la madre lo veglia per ore: l'altro figlio morto due anni fa in un incidente

Martedì 21 Luglio 2020
Si toglie la vita in casa, la madre lo veglia per ore. L'altro figlio morto due anni fa in un incidente

Ne aveva già perduto uno in circostanze tragiche due anni fa e quando ha trovato, lei stessa, un altro figlio senza vita, impiccato, non è riuscita a fare altro che vegliarlo, disperata, per alcune ore. Il dramma si è consumato ieri poco dopo mezzogiorno in un'abitazione di Martellago, Venezia, dove un quarantaseienne, che viveva con l'anziana madre e non era sposato né aveva figli, ha deciso di farla finita fissando una corda sulla ringhiera del terrazzo sopra il garage, sul retro della casa, e quindi impiccandosi. All'origine del gesto estremo, a quanto sarebbe emerso, una crisi depressiva di cui l'uomo soffriva da tempo e per la quale era anche in cura: non ha lasciato nulla di scritto per spiegare i motivi del suo atto. Per la famiglia una vera e propria maledizione: poco più di due anni fa uno dei suoi fratelli era rimasto vittima di un tragico incidente stradale. Non bastasse, a fare il macabro ritrovamento è toccato proprio alla madre che, rincasando, lo ha rinvenuto ormai privo di vita. Sotto shock, la donna ha tagliato la corda, riuscendo ad adagiare a terra il corpo del suo ragazzo, e lo ha vegliato per alcune ore. 

Solo dopo le 16 ha trovato la forza di chiamare un altro figlio ed è scattato l'allarme, sono accorsi i sanitari del Suem di Mirano e i carabinieri di Martellago, ma ormai ovviamente non c'era più nulla da fare: si è solo potuto constatare il decesso. 

I militari, dopo le indagini di rito, hanno confermato che si è trattato di suicidio e quindi non è stato aperto alcun procedimento: la salma, pietosamente trasportata all'obitorio dell'ospedale di Mirano, è già a disposizione dei familiari per il funerale. (n.der.)

Ultimo aggiornamento: 11:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA