Moglie vaccinata minacciata dal marito no-vax: «Non esci più di casa». Denunciato

L'unica colpa della donna era stata quella di vaccinarsi e di voler fare lo stesso con il figlio

Moglie vaccinata minacciata da marito no-vax: «Non esci più di casa». Denunciato
Moglie vaccinata minacciata da marito no-vax: «Non esci più di casa». Denunciato
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Novembre 2021, 17:57

TORINO - Liti, insulti e aggressioni verbali continue fino alla minaccia di sequestrarla in casa. Un incubo quello vissuto da una donna a Torino vittima del marito no vax che piuttosto che vaccinarsi contro il Covid era pronto a licenziarsi. E voleva costringere la moglie a fare lo stesso, «altrimenti non esci più di casa», l'ha minacciata più volte. Il marito è stato denunciato dalla polizia intervenuta nell'appartamento del quartiere Mirafiori, nella periferia della città. Maltrattamenti in famiglia, l'accusa nei suoi confronti per le minacce e insulti alla moglie, la cui unica colpa era stata quella di vaccinarsi. E di voler fare lo stesso con il figlio.

A far scattare l'intervento delle Volanti è stata una segnalazione al numero d'emergenza dei vicini di casa. Ai poliziotti, arrivati nello stabile indicato, è bastato seguire le urla provenienti dall'appartamento. In casa, oltre alla coppia, c'era anche il figlio adolescente. Sul pavimento, danneggiati, due decoder digitali, scagliati in terra dall'uomo in collera.

Agli agenti la donna ha raccontato le minacce, gli insulti, le continue aggressioni verbali che era costretta a subire perché, a differenza del marito, aveva scelto di vaccinarsi. Un litigio dietro l'altro fino a quello in cui l'uomo le ha annunciato l'intenzione di licensiarsi per evitare «il supplizio» del tampone, visto che di farsi immunizzare non aveva nessuna intenzione e sul lavoro è obbligatorio il Green pass. «Licenziati anche tu e cambiamo vita», aveva cercato di convincere la donna con una violenza crescente.

«Se non lasci subito il lavoro anche tu, qui finisce male». Queste le parole che hanno convinto la donna a chiedere di andarsene al marito, che ha iniziato a spaccare tutto quello che gli capitava tra le mani. «Licenziati subito ti ho detto, altrimenti brucio tutto», ha gridato e, per dimostrare che non stava scherzando, ha impugnato il decoder della televisione e lo ha scagliato contro il pavimento. Un altro dispositivo è andato in frantumi quando la moglie ha continuato a non voler inviare il messaggio in cui comunicava al suo titolare di volersi licenziare. La situazione si è calmata solo dopo l'intervento degli agenti di polizia. Per il marito no vax, oltre alla denuncia, è stato disposto l'allontanamento d'urgenza da quella casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA