Il marito chiede il divorzio, lei uccide
i figli di 3 e 7 anni e cerca di sgozzarsi

Marito chiede divorzio
lei uccide i figli
e cerca di sgozzarsi
DARLINGTON - Dopo la richiesta di divorzio da parte del marito, una donna di Darlington, in Indiana, ha ucciso i suoi figli, si è pugnalata al collo e poi ha chiamato i soccorsi. La richiesta di aiuto è arrivata al 911 attorno alle 4.30 di giovedì notte e Brandi Worley ha confessato l'omicidio allo sceriffo della contea di Montgomery. Gli agenti hanno trovato i due bambini, di 7 e 3 anni in camera da letto, ma per stabilire la causa del decesso le autorità aspetteranno le autopsie di venerdì.





Il padre, John Worley, dormiva nel seminterrato ignaro del dramma che si stava consumando al piano di sopra. «Non riesco ad immaginare il dolore che stanno provando le famiglie» ha detto lo sceriffo Mark Casteel in conferenza stampa «Vi supplico di pregare per loro». La trentenne, incensurata, è stata portata in ospedale ed è in cura per le lesioni al collo. Suo marito aveva depositato le pratiche per il divorzio mercoledì mattina e il giorno dopo l'appartamento dei due è stato chiuso dai nastri gialli della polizia.

Come riportato dal New York Post, Tyler era uno studente di prima elementare e Charlie era iscritto all'asilo dove adesso, un gruppo di supporto sta fornendo sostegno psicologico ai compagni. «Ho una figlia di 12 anni» racconta all'emittente WLFI-TV una residente «La lasciavo giocare con lei per un sacco di tempo, e sono il tipo di mamma che tende ad essere piuttosto ansiosa, ma Darlington è una città meravigliosa e questo genere di episodi è molto insolito». Brandi Worley, poco fa aveva scritto su Facebook la citazione di un libro: “Alla fine sono l'unica che può dare ai miei figli una madre felice, che ama la vita”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Novembre 2016, 13:55 - Ultimo aggiornamento: 18-11-2016 16:52

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO