«La manovra preoccupa gli italiani, molti
chiedono come portare soldi all'estero»

Lunedì 22 Ottobre 2018
«La manovra preoccupa gli italiani, molti stanno chiedendo come portare soldi all'estero»

La manovra preoccupa i risparmiatori italiani, che pensano come fare per salvare i propri risparmi e spesso valutano l'idea di portarli all'estero. È l'allarme che lancia Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum, dopo la reazione dei mercati alla manovra del Governo: per Doris tra i clienti «la preoccupazione c'è», e spiega come «i clienti ci chiedono dei titoli di Stato e noi riteniamo che l'Italia riuscirà a pagare i suoi debiti».

Spread alto e turbolenze di mercato: ecco come difendere i propri risparmi


«Lo spread - afferma Doris - può scendere sempre ed è un costo per lo Stato», ma non ha conseguenze per Mediolanum in quanto «noi abbiamo un indice solidità elevato, abbiamo assorbito l'impatto importante dello spread sui titoli di Stato e non abbiamo problemi a prestare denaro». Al contrario lo spread «è un problema per le banche con ratio patrimoniali non così elevati, con un impatto sui prestiti, mentre noi continuiamo a spingere sul credito come previsto dai nostri programmi». Quanto al 2,4% di rapporto tra deficit Pil «se porta a crescita ben venga, bisogna vedere». 

Reddito di cittadinanza, non servirà fare domanda

Quanto alla Borsa, «la reazione è positiva perché il downgrading di Moody's era atteso, ma la prospettiva non è negativa». «C'è un clima di sfiducia e paura - è la sua spiegazione - ed importante riportare un pò di serenità per far spendere i consumatori». Ma soprattutto, spiega il banchiere, «abbiamo ricevuto richieste su come portare i soldi all'estero in modo regolare». Doris non prevede invece entrate extra dalla cosiddetta 'pace fiscale'. A suo avviso «può essere un aiuto per persone con piccole pendenze a concentrarsi sulla crescita», conclude.

Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA