Coppia dispersa nel catanese: trovato il corpo senza vita del marito. «Travolti dall'acqua nell'auto»

Lunedì 25 Ottobre 2021
Coppia dispersa nel catanese: trovato il corpo senza vita del marito. «Travolti in auto dall'acqua»

Coppia dispersa nel catanese per il maltempo, trovato uno dei due corpi. È stato rinvenuto poco fa il cadavere dell'uomo, di 67 anni, disperso ieri sera con la moglie a Scordia, centro della Piana di Catania colpito da un nubifragio. Era in un agrumeto distante dal luogo nel quale era erano stati visti l'ultima volta, in contrada Ogliastra.

 

A fare scattare l'allarme, rendono noto i vigili del fuoco di Catania, è stato un uomo rimasto bloccato dentro la sua auto per la presenza di un fiume di acqua e fango in strada. Ai vigili del fuoco che lo hanno soccorso ha detto di avere visto una coppia su una Ford Fiesta che, scesa dall'auto, sarebbe stata travolta dalla furia dell'acqua.

 

 

 

Vento e pioggia, oltre 400 interventi dei vv.ff.

 

Dalla tarda mattina di ieri forti raffiche di vento e pioggia stanno interessando parte della Sicilia orientale, dove i vigili del fuoco hanno svolto 400 interventi legati alle avverse condizioni meteo, concentrati per lo più nelle province di Catania e Siracusa. A Catania, informa una nota del Vigili del Fuoco, sono stati effettuati 130 soccorsi, la maggior parte di questi nei comuni a Sud-Est del capoluogo etneo: particolarmente interessati dal maltempo i territori di Scordia, Palagonia e Ramacca.

 

A Scordia materiale fangoso misto a detriti ha ostruito numerose strade di collegamento tra cui la strada provinciale 16, dove i vigili del fuoco hanno tratto in salvo una donna che aveva abbandonato la propria automobile travolta da acqua e fango. Per fronteggiare le numerose richieste di soccorso la Direzione Regionale Sicilia ha disposto l'invio in rinforzo di personale specializzato nel soccorso acquatico dai comandi di Palermo, Messina e Ragusa. In Calabria nella giornata di ieri forti raffiche di vento hanno interessato parte del territorio regionale tra le province di Reggio Calabria e Vibo Valentia. Nelle due province le squadre hanno svolto 180 interventi di soccorso, la maggior parte dei quali per alberi abbattuti dal vento, tetti divelti e messa in sicurezza di elementi e strutture pericolanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA