Litiga con il papà e fugge di casa: 17enne
trovata mentre sta per salire sul treno

Litiga con il papà e fugge
di casa: 17enne trovata
mentre sale sul treno
PESCARA - Per 24 ore ha tenuto con il fiato sospeso i familiari e gli amici a Pescara, che non avevano più notizie certe su dove fosse, poi nel primo pomeriggio di ieri finalmente è stata rintracciata. Era alla stazione ferroviaria, pronta per prendere un treno. Protagonista della vicenda, una ragazzina pescarese di 17 anni. Dopo un litigio con il papà per questioni legate alla scuola, lunedì verso le 15, si è allontanata di casa senza però farvi più ritorno. Preoccupatissimi i genitori e il fratello l'hanno contattata più volte al telefono, ma sino a ieri mattina la ragazza ha sempre fornito indicazioni diverse su dove si trovasse. In una delle prime chiamate, ha detto che era su un treno diretto a San Benedetto del Tronto, dando anche indicazioni precise sull'orario in cui l'aveva preso. E' stata quindi allertata subito la polizia ferroviaria, ma della giovane nessuna traccia. Su quel treno non c'era mai stata. A far salire l'angoscia dei familiari, l'assenza da parte sua di notizie per diverse ore. Ieri mattina, finalmente all'ennesima chiamata del fratello, ha risposto dicendo che era insieme a degli amici e voleva partire. Nel frattempo, foto sue con i vari appelli sono stati diffusi ovunque. Per i genitori, l'incubo si è concluso intorno alle 15.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 20 Marzo 2019, 09:36 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2019 13:30

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO