Tre persone punte da siringhe abbandonate sulla spiaggia: c'è anche una bambina 7 anni

Lunedì 26 Luglio 2021
Foto d'archivio

Una domenica al mare rovinata dalla paura e dall'ansia. E' quella vissuta da un giovane che domenica mattina si è punto il piede con l'ago di una siringa abbandonata sulla spiaggia di Torre Chianca, marina di Lecce.

 

La domenica da incubo

Una giornata da incubo per il giovane leccese protagonista di questa brutta avventura. Il ragazzo stava passeggiando sulla spiaggia quando ha avvertito il "pizzico" di qualcosa. Sollevando il piede si è accorto di essersi punto con l'ago di una siringa abbandonata sulla spiaggia libera, nei pressi del lido Maluha Bay Beach. 

Immediati i contatti col pronto soccorso di Lecce dove al giovane è stata effettuato un primo prelievo del sangue e le procedure di rito. Oggi invece il ragazzo è stato sottoposto a una serie di analisi per scongiurare possibili contagi da malattie come l'Hiv. 

 

Gli altri casi

Sempre ieri, lo stesso è accaduto a una signora di 50 anni e a una bimba di 7, che si sono punte con due siringhe per l’insulina abbandonate sulla spiagga di Torre Specchia Ruggeri. La donna si è poi rivolta alla guardia medica di San Foca, scoprendo che anche altri due bagnanti avevano avuto bisogno di un consulto medico per lo stesso problema: si erano punti con siringhe gettate sulle spiagge. La bambina, invece, è stata accompagnata in ospedale dai suoi genitori. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA