Entrano nel registro elettronico e gonfiano i voti: chiesto il processo per sette studenti del liceo

Venerdì 6 Novembre 2020 di Roberta GRASSI

Sarebbero riusciti a entrare nella sezione docenti del registro elettronico e avrebbero modificato i loro voti, ovviamente gonfiandoli un po' o un po' troppo.  Sette studenti del liceo scientifico “De Giorgi” di Lecce rischiano ora di essere processati. Erano minorenni all'epoca dei fatti, procede quindi il Tribunale dei minori. Il procuratore Simona Filoni ne ha chiesto il rinvio a giudizio. 


Si tratta di giovani di Lecce, Cavallino, Surbo e Torchiarolo. Sono accusati a vario titolo di accesso abusivo ad un sistema informatico pubblico, e varie tipologie di falso. 
Nel corso dell'inchiesta sono state effettuate consulenze sui computer dei ragazzi e sono stati riscontrati almeno 66 accessi con ip associati a utenze telefoniche estere. 


Le troppe modifiche in eccesso, anche abbastanza eclatanti, hanno convinto i professori dell'esistenza di un problema informatico che è stato riferito agli investigatori. I legali potrebbero ora chiedere che i liceali vengano sottoposti a formule tipiche del processo minorile, come la messa alla prova. L'udienza preliminare è fissata per il 21 maggio prossimo.
 

Ultimo aggiornamento: 12:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA