Lanciavano bottiglie sulle barche, guardiano del pontile li rimprovera e viene pestato

A dare l'allarme alcuni passanti. All'arrivo dei carabinieri, il branco, composto da una quindicina di ragazzi , si era già disperso. Le indagini sono in corso

Lanciavano bottiglie sulle barche, guardiano del pontile li rimprovera e viene pestato
Lanciavano bottiglie sulle barche, guardiano del pontile li rimprovera e viene pestato
2 Minuti di Lettura
Domenica 10 Luglio 2022, 17:07

Il guardiano di un pontile è stato aggredito e pestato da un gruppo di ragazzi che aveva rimproverato perché, forse ubriachi, stavano lanciando bottiglie di vetro contro alcune barche ormeggiate nel porto di San Foca a Melendugno in provincia di Lecce. È accaduto la notte scorsa intorno all'1.30 sul lungomare Matteotti.

Lecce, guardiano aggredito per aver rimproverato un gruppo di ragazzi

ll guardiano, un 54enne del posto, sarebbe quindi stato picchiato per futili motivi da una quindicina di individui. Pare si tratti di alcuni clienti della birreria che si trova a una cinquantina di metri dal luogo del pestaggio. Stando alle prime informazioni raccolte, il custode avrebbe avuto come “colpa” quella di redarguire il gruppo che, probabilmente a causa dello stato di ebrezza, lanciava bottiglie contro le imbarcazioni. Invitato prima a farsi gli affari suoi, l’uomo è stato poi malmenato.

Le indagini

Certo è che all’arrivo dei carabinieri della Sezione radiomobile di Lecce, i responsabili avevano già fatto perdere le tracce e le loro ricerche avevano dato esito negativo. Ma importanti sviluppi alle indagini potrebbero arrivare in queste ore dalla visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza di cui è attrezzata la zona, acquisiti dai militari.

Come sta il 54enne

A dare l'allarme alcuni passanti. All'arrivo dei carabinieri, il branco, composto da una quindicina di ragazzi , si era già disperso. L'uomo è stato soccorso da un'ambulanza del 118 e portato in ospedale dove i sanitari gli hanno riscontrato varie contusioni e ferite e alcune costole rotte. Sull'accaduto indagano i carabinieri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA