Le sigarette elettroniche ricche di funghi
e batteri: ecco i rischi per chi le usa

Le sigarette elettroniche
ricche di funghi e batteri:
ecco i rischi per chi le usa
Le sigarette elettroniche possono essere veicolo di funghi e batteri. I fluidi presenti nelle e-cig, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Health Perspectives, conterrebbero tossine di batteri e funghi che metterebbero a rischio la salute di chi ne fa uso. 

Il rischio è che possano causare infezioni ai polmoni e ai bronchi. Un quarto dei 75 marchi di prodotti statunitensi di vaping studiati dai ricercatori di Harvard ha mostrato tracce di batteri, tra questi quattro su cinque avevano una contaminazione da funghi. Secondo i ricercatori il rischio è che questi batteri siano in grado di innescare patologie polmonari come l'asma, complicazioni prodotte dall'insetto E coli, e il β-D-glucano, parte della parete cellulare dei funghi invasivi.

Le sigarette elettroniche sono molto più sicure da fumare rispetto alle sigarette normeli in quanto contengono nicotina ma non tabacco, che produce centinaia di sostanze chimiche cancerogene quando vengono bruciate. Tuttavia, ciò non significa che siano innocue. I batteri, come riporta l'Independent, durante la ricerca erano più comuni negli aromi di tabacco e mentolo, mentre i glucani erano più comuni negli aromi di frutta e nelle ricariche delle cartucce.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 24 Aprile 2019, 12:26 - Ultimo aggiornamento: 24-04-2019 12:49

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO