Ciclista travolto e ucciso in galleria, la moglie lo attendeva a Silvi

Ciclista morto sotto la galleria, la moglie lo attendeva a Silvi
Ciclista morto sotto la galleria, la moglie lo attendeva a Silvi
di Sonia Paglia
3 Minuti di Lettura
Martedì 26 Aprile 2022, 13:37

Sarà eseguito dall’anatomopatologo, Ildo Polidoro, l’esame autoptico sul corpo di Pawel Karol Talacia, ciclista 51enne di origine polacca, deceduto a seguito di un incidente stradale, avvenuto all’interno della galleria “La Portella”, sulla strada statale 17, nel comune di Rivisondoli, in provincia dell'Aquila. La vittima stava partecipando alla Race across Italy, un evento di Ultracycling con partenza da Silvi Marina, in provincia di Teramo, in modalità self-supported. La moglie Anja attendeva il suo arrivo sulla costa abruzzese, previsto in serata. «Arrivo a Silvi per cena», aveva detto al telefono Pawel alla moglie. Ma dopo 4 chilometri, il suo cuore ha cessato di battere. Il ciclista aveva imboccato il tunnel, in direzione Roccaraso - Sulmona, quando sarebbe stato tamponato e travolto da un’auto che procedeva sulla stessa direzione di marcia, guidata da un turista campano.

Sull’asfalto, il corpo senza vita de 51enne, con le luci anteriori e posteriori della bicicletta, ancora accese. La procura di Sulmona ha aperto un fascicolo per omicidio stradale, iscrivendo l’automobilista, come atto dovuto, nel registro degli indagati. L’organizzazione della Race Across Italy e la comunità ciclistica internazionale, si stringe al dolore della moglie Anja. «Le autorità competenti - scrivono in una nota - stanno effettuando gli accertamenti del caso e non è stata ancora rilasciata alcuna informazione ufficiale. Stiamo attivamente cooperando con le forze di polizia, per dare luce alle dinamiche dell’incidente». Pawel Karol Talacia, era un professionista, con esperienza di ciclismo di endurance. Era arrivato in Abruzzo insieme a sua moglie venerdì scorso. Poi, il tragico evento, che si è consumato sull’Altopiano delle Cinquemiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA