In 8 nell'auto da 4 persone e kit anti-autovelox: mega multa, stangato

Sabato 9 Novembre 2019
Il rilevatore di autovelox che blocca le misurazioni

BELLUNO - Erano in 8 in un'automobile omologata per 4 persone: maxi-multa di quasi 4mila euro per un automobilista di origine moldava, ma cittadino italiano. L'irregolarità è stata scoperta domenica dagli agenti delle Volanti, diretti da Michele Natalicchio, che hanno fermato quella Opel che transitava a Belluno. Letteralmente accatastati l'uno sull'altro c'erano 5 adulti e anche 3 bambini, che avrebbero invece dovuto sedere al sicuro sui seggiolini appositi. Nei controlli degli agenti è emerso anche un dispositivo che era montato sul cruscotto, capace di rilevare l'autovelox. Si tratta di uno strumento elettronico, tipo telepass, che fa anche interferenza con l'autovelox, bloccandolo e non è in libera vendita. 

Direttissima del Conero sott’occhio: è in arrivo un nuovo autovelox

Fabriano: 30 contravvenzioni in 48 ore. Il pugno di ferro degli autovelox

Falconara, il Comune spegne l’autovelox ma non arretra sulla sicurezza

IL CONTO Il moldavo, B.G., residente in zona, è finito in grossi guai. Gli agenti hanno staccato tre multe. Dovrà pagare la sanzione per i l sovrannumero di persone a bordo da 42 a 173 euro, che comporta la decurtazione di due punti patente. Per il mancato seggiolino: il conto è di 333 euro e 5 punti dal documento di guida. Infine l'utilizzo del rilevatore di Autovelox: la sanzione arriva a 3mila e 300 euro. Il conto totale è quindi di quasi 4mila euro.
FURBETTO I dispositivi anti-autovelox, che possono essere installati sul cruscotto o sulla parte anteriore dell'auto, sono illegali e non vendibili in Italia. Segnalano con precisione, grazie a un segnalatore acustico, la presenza di autovelox posizionati anche a centinaia di metri di distanza. Solo dove sono attivi. Inoltre vengono ostacolate attivamente le misurazioni effettuate per mezzo di laser ovvero binocolo laser e la velocità del veicolo non può essere misurata. «È anche molto pericoloso - ha spiegato ieri il dirigente delle Volanti Natalicchio -: se si sta procedendo a velocità sostenuta e si frena all'improvviso, si possono provocare incidenti». 

    

Ultimo aggiornamento: 11:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA