Tragedia nella notte: cammina lungo i binari, 28enne travolto e ucciso dal treno

Venerdì 11 Febbraio 2022
Ragazzo investito da un treno

ROVIGO - Il Frecciarossa che corre veloce nel buio ed un impatto letale: poco prima della mezzanotte di ieri un giovane originario della Liberia, di appena 28 anni, è stato travolto ed ucciso sui binari sulla linea Bologna-Venezia, nel tratto che attraversa il comune di Polesella. Il treno, diretto a Venezia, dopo aver attraversato il Po aveva superato la stazione di Polesella da circa un chilometro e stava per raggiungere Rovigo. In quel punto i Frecciarossa rallentano un po', perché i binari fanno una serie di leggere curve e controvurve, che affrontate a velocità troppo elevata rischiano di sballottare i passeggeri. I pendolari sono abituati. Ma la frenata improvvisa ha fatto capire anche a loro che era successo qualcosa. Il macchinista, infatti, ha provato ad arrestare la corsa quando ha visto una figura davanti al treno, ma è stato impossibile evitare l'impatto.

Per il giovane non c'è stato nulla da fare: il 28enne liberiano è morto sul colpo. Sul posto, oltre al Suem, sono immediatamente accorsi anche i vigili del fuoco ed una pattuglia della Squadra volanti.. Dai primi risultati delle indagini che sono state subito avviate dalla Polfer del compartimento di Venezia, parrebbe esclusa l'ipotesi di un suicidio e gli inquirenti stanno vagliando l'ipotesi che possa essersi trattato di incidente, causato da un attraversamento imprudente dei binari da parte del giovane. Ipotesi che sembrerebbe essere suffragata anche dal fatto che il 28enne, che pur essendo senza fissa dimora, sembra gravitasse da un po' nella zona, indossava una giacchetta ad alta visibilità, una di quelle con le bande fluorescenti che servono, appunto, per evitare incidenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA