Infarto in piazza, muore tra le braccia
del figlio volontario della Croce rossa

Infarto in piazza, muore
tra le braccia del figlio
volontario della Croce rossa
TREVIGNANO - A nulla è servito il disperato impegno con cui il figlio, volontario della Croce rossa, ha tentato di rianimarla. A nulla il tempestivo arrivo del 118, che ha fatto l'impossibile. Per Angela Boschetto di Piavon di Oderzo la vita si è fermata giovedì sera attorno alle 20 nel parcheggio vicino alla Chiesa di Falzè. Aveva 62 anni. E l'immagine di quel lenzuolo bianco vicino alla parrocchiale, dell'ambulanza e dei carabinieri con i lampeggianti accesi, ha attirato non poco l'attenzione dei Trevignanesi, che si sono interrogati sull'accaduto. Una risposta delicata e affettuosa è stata quella che ha fornito il parroco di Trevignano e Falzè Don Silvio Caterino. «È morta di infarto una signora di 62 anni, non residente nel nostro comune, sotto gli occhi del marito e del figlio -ha spiegato- Nonostante l'altissima professionalità del personale del 118, non ce l'ha fatta. Vi invito a recitare una preghiera per lei e per i suoi congiunti,
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Gennaio 2019, 11:34 - Ultimo aggiornamento: 11:38