Ecco lo slip antistupro con lucchetto
gps e telecamera: l'ha inventata una 19enne

Slip antistupro con lucchetto
gps e telecamera: l'ha
inventata una 19enne
Seenu Kumari ha solo 19 anni, non ha avuto grandi possibilità nella sua vita, ma è stata in grado di sviluppare un'idea che potrebbe salvare le donne da potenziali aggressori: lei l'ha ribattezzata la mutanda antistupro e potrebbe essere presto realtà se il progetto di questa giovane dalla mente creativa troverà i fondi per essere sviluppato e migliorato.

Seenu abita a Farrukhabad, in India, nella regione dell'Uttar Pradesh, tristemente famosa per il numero degli stupri: ed è stata proprio la volontà di fare qualcosa contro questa piaga che la ragazza si è messa al lavoro. La sua è una famiglia povera, ma con il suo ingegno Seenu è riuscita ad abbattere ogni limite, inventando una mutanda con lucchetto, dotata di Gps, una telecamerina e un pulsante da schiacciare in caso di emergenza. Il tutto spendendo appena 56 euro per il prototipo.

«Il mio slip è a prova di proiettile e non si può tagliare con un coltello - ha raccontato Seenu - L'ho progettata con un lucchetto che non si apre se non viene inserita la password. Ho anche installato un dispositivo elettronico equipaggiato con un Gps e con una funzione di chiamata: qualora ci si trovasse in pericolo, basterà premere il pulsante per inviare messaggi automatici per allertare parenti e polizia. A quel punto gli agenti potranno arrivare agilmente sulla scena del crimine e sventare lo stupro. Ho anche installato una piccola telecamera in grado di riprendere l'aggressore e conservarne l'immagine. Ovviamente una donna non ha bisogno di indossare sempre questo tipo di intimo, però può avere l'opportunità di farlo se viaggia da sola o sente di trovarsi in un posto poco sicuro. Questo potrebbe essere di grande aiuto per bloccare malintenzionati che tentano di violare la nostra dignità».

Il prototipo della mutanda antistupro è stato spedito alla National Innovation Foundation di Allahabad per essere brevettato e adesso Seenu ha un grande sogno del cassetto: «Se riesco a trovare i fondi, potremmo migliorarne la qualità del prodotto e sviluppare tecnologie più sofisticare. A quel punto sarà pronto per essere lanciato e venduto sul mercato».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 8 Gennaio 2018, 20:51 - Ultimo aggiornamento: 08-01-2018 21:16

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO


PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti